23.06.2020

“Liberi verso il Vulcano”. Un fumetto per parlare di fine vita

“Liberi verso il Vulcano”. Un fumetto per parlare di fine vita

Su iniziativa della Chiesa Pastafariana Italiana è nato “Liberi verso il Vulcano”, un comic book per parlare dei diritti alla fine della vita i cui proventi saranno destinati alla campagna Eutanasia Legale. Ne parliamo oggi con gli autori, Duckbill e Cristiana Pascutto.

 

Partiamo dal principio: come nasce l’idea di “Liberi verso il Vulcano”?
Il Vulcano è un elemento cardine nella religione pastafariana. È un Vulcano speciale: erutta fiumi di birra, la bevanda sacra dei Pastafariani, e si trova in Paradiso. Per arrivarci, ciascuno di noi dovrà prima o poi intraprendere un ultimo viaggio. E, in quanto pirati pastafariani, crediamo che ciascuno debba essere libero di scegliere quando e come levare le ancore e salpare. Per questo motivo la Chiesa Pastafariana Italiana (CPI) ha, fin dai suoi primi passi, abbracciato la campagna per la legalizzazione dell’eutanasia promossa dall’Associazione Luca Coscioni. Il fumetto è frutto dell’impegno della CPI in tal senso: i proventi delle vendite andranno interamente a finanziare la campagna Eutanasia Legale.

Il comic book affronta un argomento complesso come quello del fine vita. Qual è stato l’approccio nel parlare del tema?
Abbiamo voluto affrontare il tema in pieno stile pastafariano, raccontando di cose molto serie con il sorriso. Attenzione però, non la risata che banalizza una tematica importante come la morte, e neanche il ghigno del cinismo, proprio il sorriso… quello della serenità e, a volte, quello dell’ironia.

Com’è stata l’esperienza di trasporre in tavole la storia di Dj Fabo?
Sia per la sceneggiatura che per il disegno abbiamo provato a mantenere questo equilibrio tra leggerezza e serietà. Abbiamo studiato i video e le interviste di Fabo, gli atti ufficiali dei processi, e abbiamo voluto trasmettere quanto la sua scelta di rendere pubblica la drammaticità della sua condizione e della sua decisione sia stata coraggiosa e fondamentale nella lotta per il diritto all’autodeterminazione di ciascuno di noi. In questo, il carisma e l’energia trasmessi dai tanti personaggi raccontati nel fumetto, a partire proprio da Marco Cappato, con il suo coraggioso atto di disobbedienza civile, ci hanno fornito tutta l’ispirazione necessaria. Vorremmo approfittare di questa occasione per ringraziare Marco Cappato anche per avere scritto una bellissima prefazione al fumetto, in cui riflette proprio su come la serietà degli argomenti e degli intenti non debba per forza comportare la seriosità nell’affrontarli.

Di quali altri personaggi racconta il fumetto?
A partire dal processo a Marco Cappato per l’aiuto al suicidio di DJ Fabo, il fumetto si snoda in un flashback che ripercorre le tappe fondamentali della battaglia per la libertà di scelta sul fine vita in Italia. A partire da Luca Coscioni, passando da Piergiorgio Welby, Giovanni Nuvoli, Beppino Englaro, Max Fanelli, fino a Davide Trentini, per il cui suicidio sono ancora sotto processo Mina Welby e Marco Cappato. Ognuna di queste storie è una storia coraggiosa, di persone che, rendendo pubblica la propria vicenda personale, hanno dato un contributo fondamentale alla lotta per la conquista del diritto all’autodeterminazione, fino alla fine.

Per finanziare il progetto la Chiesa Pastafariana Italiana ha aperto un crodwfunding  di successo. Ora dove si può acquistare “Liberi verso il Vulcano”?
Attualmente è possibile acquistare il fumetto sulla piattaforma ilmiolibro , con spedizione gratuita. Oppure è possibile ordinarlo presso una qualsiasi libreria Feltrinelli. Sarà presto disponibile anche la versione ebook e l’acquisto su Amazon.

Ultimi articoli