19.02.2020

Manca ancora una campagna informativa sul BioTestamento. Magi interroga il Ministro Speranza

Manca ancora una campagna informativa sul BioTestamento. Magi interroga il Ministro Speranza

«Quali iniziative il Ministero della Salute intende avviare per informare i cittadini italiani della possibilità di redigere le disposizioni anticipate di trattamento (DAT) e in quali tempi?».

Questa la domanda che Riccardo Magi, deputato del gruppo Radicali/+Europa ha posto al Ministro Speranza su segnalazione dell’Associazione Luca Coscioni.

«La legge 219 del 2017 disponeva che entro 60 giorni dalla sua entrata in vigore, ovvero entro il 1° aprile 2018, il Ministero della salute, le regioni e le aziende sanitarie provvedessero a informare della possibilità di redigere le DAT. Il Ministero della salute ha adempiuto a tale previsione normativa con la semplice pubblicazione delle informazioni sul proprio sito internet, ma non è stata attivata alcuna campagna di informazione della cittadinanza», ha commentato Magi che cita anche un impegno preso dall’allora Sottosegretario di Stato alla Salute Bartolazzi.

A ottobre 2018 infatti il Sottosegretario dichiarò in Aula al Senato che l’attività di informazione istituzionale sarebbe certamente stata rafforzata in seguito alla definitiva approvazione del decreto sulla Banca dati delle DAT, decreto che è stato approvato il 10 dicembre scorso.

«Insomma, perché aspettare ancora? Si dia rapidamente avvio a una vasta campagna di sensibilizzazione che fornisca ai cittadini un’informazione completa sulla possibilità e le modalità per esercitare i loro diritti», conclude Magi.

Ultimi articoli