17.06.2020

“Mi chiamo Davide. Sono in Svizzera per porre fine ai miei dolori”

“Mi chiamo Davide. Sono in Svizzera per porre fine ai miei dolori”

Nella puntata di ieri sera Le Iene hanno dedicato un servizio a Davide Trentini, che a 53 anni ha posto volontariamente fine alla propria vita rivolgendosi a una struttura Svizzera, accompagnato da Mina Welby  e con l’aiuto economico di Marco Cappato. Davide Trentini soffriva di sclerosi multipla da 24 anni. Dopo aver provato qualsiasi terapia ha scelto di smettere di soffrire accedendo al suicidio medicalmente assistito, pratica vietata in Italia ma possibile non appena attraversato il confine.

I Parlamentari battano un colpo!

Quella di Davide non è una vicenda isolata. Il suo calvario è quello di uno dei tanti italiani che sono stati costretti a morire in Svizzera, lontani dalla loro casa e dai loro affetti. E’ stato lo stesso Davide a ripercorrere il suo percorso: “Mi chiamo Davide e sono qui in Svizzera per porre fine a tutti i miei dolori”. La stessa scelta di Dj Fabo e di tanti altri italiani ogni anno. Una scelta che il Parlamento dovrebbe discutere per regolamentarne la possibilità di accesso attraverso il Sistema Sanitario Nazionale, ma su cui invece preferisce girare la testa dall’altra parte.

Aiutaci a sollecitare i parlamentari. Clicca qui per contattarli!

 

Ultimi articoli