01.07.2019

Tre parlamentari si appellano ai vescovi contro l’eutanasia

Tre parlamentari si appellano ai vescovi contro l’eutanasia

Se durante la prima repubblica era la Chiesa ad appellarsi ai parlamentari, ora la situazione si è capovolta.

Apprendiamo da Il Messaggero, grazie a un articolo di Franca Giansoldati, che tre parlamentari (Simone Pillon e Antonio Pagano della Lega e Paola Binetti di Forza Italia) si sono attivati con un pressing sui vertici della Cei. Nello specifico l’opera di pressione è indirizzata al cardinale Gualtiero Bassetti e sul segretario monsignor Stefano Russo. Si chiede «in tempi strettissimi» un pronunciamento ufficiale sull’eutanasia. «Quello che con questa lettera sottoponiamo alla sua attenzione – scrivono i tre – è una sommessa domanda affinché, nei tempi strettissimi entro i quali il Parlamento è chiamato a decidere, vi possa essere un pronunciamento del Magistero dei vescovi che sostenga una presa di posizione forte da parte del laicato cattolico, perché manifesti in modo ragionato, documentato e ovviamente non confessionale l’inaccettabilità di questa deriva di morte». Nella lettera inseriscono anche menzogne, del tipo: nei Paesi in cui è legale il «diritto alla morte rivendicato come scelta di libertà, si è passati velocemente alla morte somministrata in casi di disabilità o di patologie gravi, in nome delle esigenze di bilancio».

Ultimi articoli