31.07.2020

Zingaretti abbraccia Cappato, ma il PD in Lombardia affossa la discussione sul fine vita

Zingaretti abbraccia Cappato, ma il PD in Lombardia affossa la discussione sul fine vita

“Una buona notizia! Un abbraccio”, così Nicola Zingaretti ha commentato l’assoluzione di Mina Welby e Marco Cappato dal reato di istigazione e aiuto al suicidio di Davide Trentini. Dalle parole si passa dunque ai fatti?

Non proprio. E’ di qualche giorno fa infatti l’ordine del giorno in Lombardia depositato da Michele Usuelli (nella foto), consigliere regionale nel gruppo Radicali/Più Europa, che ha messo alla prova il Partito Democratico di Zingaretti. L’ordine del giorno, se fosse stato approvato avrebbe impegnato la Giunta regionale a chiedere una discussione al Parlamento sull’eutanasia legale.

Nonostante la Giunta si sia rimessa all’Aula senza dare un parere di merito, la votazione si è chiusa con 29 contrari e 27 favorevoli. Ad essere decisivo nella bocciatura, proprio quel Partito Democratico degli “abbracci” a Cappato. Tra assenti e non partecipanti al voto, il Gruppo PD Lombardia ha visto otto consiglieri su quattordici voltare le spalle all’interruzione del silenzio istituzionale sui temi del fine vita.

I risultati degli “abbracci” al momento sono questi, mentre in Parlamento martedì 4 agosto ci sarà l’ultima riunione dei capigruppo prima della pausa estiva, riunione che potrebbe decidere se far ripartire o meno il dibattito sulla legalizzazione dell’eutanasia alla Camera dei Deputati. Cosa deciderà di fare in quell’occasione il PD?

Ultimi articoli